Religione

Main Page

Introduzione

In Eberron la maggior parte della popolazione non si identifica con un un Dio, bensì con una chiesa a cui appartengono.
La fede nell’_Alleanza Sovrana_ ad esempio è una chiesa che venera nove divinità in un singolo tempio, sebbene vi siano delle alcove votive per ogniuna delle nove divinità. Questo permette sia nelle grandi città che nei pèiccoli villaggi di Khorvaire di venerare la chiesa e rivolgere orazioni e doni alla divinità che più si avvicina alla propria professione o a quella da cui si vuole una particolare benedizione.
Nel mondo di Eberron le religioni non sono in alcun modo legate alle razze che popolano questo continente; unica eccezione sono gli elfi e i kalashar che hanno delle fedi che non sono praticate da genti di altre razze.

L’Alleanza Sovrana

Questa fede raggruppa le divinità maggiormente venerate in tutto il continente e dalla maggior parte della pololazione.
Tutti si rivolgeranno alla chiesa dell’Alleanza Sovrana, spesso, come una unica entità; tuttavia non è raro che in particolari situazioni ci si possa rivolgere ad una specifica divinità.
I chierici ed i paladini sono votati all’intero pantheon in quanto tale, ma esistono diversi ordini a seconda della maggiore reverenza nei confronti di una particolare divinità di questo pantheon.
Indicativamente gli dei di questa Alleanza sono Neutrali-Buoni1 e una delle armi preferite dei chierici dell’Alleanza Sovrana è la spada, che è l’arma del loro campione Dol Dorn.
Gli dei dell’Alleanza Sovrana sono:

  • Arawai – Dea dell’agricoltura e della fertilità
  • Aureon – Dio della Legge e della Conoscienza
  • Balinor – Dio degli animali e dei cacciatori
  • Boldrei – Dea delle comunità e dell’amore benevolo
  • Dol Arrah – Dio dell’onore e del sacrificio
  • Dol Dorn – Dio della forza e delle armi
  • Kol Korran – Dio del commercio e della ricchezza
  • Olladara – Dea delle feste e della buona fortuna
  • Onatar – Dio degli Artifizi e delle Forgie

Gli Oscuri Sei

Ragionevolmente gli Oscuri Sei possono essere considerati parte del pantheon dell’Alleanza Sovrana. Tuttavia sarebbe molto più preciso dire che queste divinità, un tempo parte del pantheon, sono state cacciate per i loro atti malvagi ed ostili.
Gli Oscuri Sei sono venerati da criminali, fuggitivi, mostri e da tutti quei malfattori che perpetrano azioni considerate riprovevoli ed ingiuste.
I sacri testi mostrano come questi sei oscuri signori tramino costantemente contro gli dei dell’Alleanza Sovrana per ragioni che spesso per motivi ed intenzioni variano da Divinità a Divinità.
Gli Oscuri sei sono:

  • Il Divoratore – Dio delle forze naturali, fratello di Arawai e Balinor, padre della Furia
  • La Furia – Dio delle passioni mosse dalla follia, figlio di Arawai e di Il Divoratore
  • Il Custode – Dio della morte e del decadimento, fratello gemello di Kol Korran
  • Lo sbeffeggiatore – Dio del tradimento e della beffa.
  • L’Ombra – Dio della magia oscura e della corruzione della natura, è l’ombra di Aureon nato dalla sua energia magica
  • Il viaggiatore – Dio dell’astuzia e dell’inganno, non era un dio del pantheon dell’Alleanza Sovrana

Diffidare dei doni fatti da Il viaggiatore

Il Sangue di Vol

La chiesa del Sangue di Vol è una antica religione venerata nei primi anni della civilizzazione umana del continente di Khorvaire.
La chiesa ed i suoi adoratori ritengono che attraverso il sangue ed il sacrificio si possano raggiungere la vera sapienza delle energie magiche che governano il mondo.
I suoi adoratori credono che solo manipolando il potere derivante dal sangue si potrà avere il controllo delle malefiche forze che da esso dipendono.
Questa chiesa è in forte contrasto con la chiesa, sua gemella, della Corte Immortale degli elfi di Aerenal.

La Fiamma d’Argento

La Fiamma d’Argento è la trasfigurazione di una donna chiamata Tira Miron che è diventata immortale per le sue opere pie e compassionevoli; ora questa energia è conosciuta come la Voce della Fiamma D’argento .
La chiesa della Fiamma d’Argento è votata alla protezione del popolo contro la furia della natura e le potenti forze soprannaturali del male.

La Corte Immortale

Gli elfi di Aerenal venerano i loro defunti come incarnazioni mortali degli dei. Essi cercano da essi consiglio ed aiuto in una continua e costante devozione.
I defunti elfici, differentemente dalle creature non morte, sono animati da energia positiva e sono potenti creature benevole.

1 In questo si fa riferimento al sistema di allineamento presente nei manuali base di D&D

Main Page

Religione

Cronache da Khorvaire MasterDj MasterDj